Costa d'Avorio - Africalibera

Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetti
Progetti

Da tre anni Africa Libera ha deciso di accogliere la richiesta di un gruppo di migranti ivoriani presenti sul territorio di Modena, Reggio Emilia e Parma per avviare una collaborazione.
Il gruppo di ivoriani si è impegnato, in questi anni, a prestare il loro lavoro volontario ad Africa Libera durante gli eventi di raccolta fondi in Italia, mentre Africa Libera ha aperto una sezione dedicata in Costa d’Avorio per cominciare a portare anche in quel paese, appena uscito da una guerra civile logorante, un aiuto alla popolazione più povera sotto la bandiera dei diritti, della solidarietà, delle pari opportunità e della pace.
 
Africa Libera Costa d’Avorio è nata nel 2013 a Abidjan, presidente Alain Charles, e tra gli attuali iscritti figurano:
 
  • Amici incontrati durante il nostro soggiorno ivoriano ad Abidjan, Grand-Bassam, Bangolo, Gagnoa Dukowe.
  • Il gruppo dirigente della vecchia associazione “Speriamo il bene”. 
  • Membri del sindacato locale degli insegnanti delle scuole medie e superiori molto ben organizzati e impazienti di iniziare a lavorare.
 
In Italia
 
Da tre anni, migranti dalla Costa d’Avorio ci hanno aiutato nelle seguenti iniziative:
 
  • “Soliera Estate”
  • Volontariato Limidi (festa PD)
  • Balorda di Soliera
  • Feste PD a Carpi (lotteria e ristorante etnico)
  • Volontariato in piazza
  • Cene
  • Mercatini di Natale
  • Festa Mandrio
In Costa d’Avorio
 
Gli amici ivoriani di Africa Libera ci hanno accolti nelle loro case fornendoci vitto e alloggio durante il viaggio dei nostri delegati nel paese africano, dandoci vitto e alloggio. Durante i sopralluoghi ci hanno scortato e spiegato la situazione locale.
 
Nel 2013 abbiamo consegnato 500 € per iniziare l’acquisto di un terreno a Bangolo per sviluppare progetti futuri.
 
Nel 2014 l’acquisto è terminato con altri 1.000€.
 
Il progetto, in attesa di finanziamento, prevede la creazione di una sede funzionale e capace di offrire varie attività e servizi come quella presente in Ghana a Nkoranza. In futuro, il centro potrebbe offrire anche servizi sanitari e scolastici.
Attualmente, su segnalazione dei migranti e dei membri in Africa, stiamo iniziando ad affrontare il problema “fame”, e ci piacerebbe avviare un progetto per un allevamento di pollame e campi agricoli coltivati a riso e manioca.

Clicca per leggere i dettagli del progetto e della parte di autofinanziamento, a cura dei membri ivoriani di Africa Libera:
Piano di lavoro per costruzione del centro
Progetto finale in Costa d'Avorio
 
Torna ai contenuti | Torna al menu